Consiglio tasting

Per provare in modo ottimale tutti gli aromi del caviale, basta solo servirlo su un pezzettino di pane o un blini con un po’ di vero burro o crema acida. Perfetto con un bicchierino di vino bianco fresco o champagne.

Quando il caviale è usato in una ricetta, è semplicemente una carta vincente. Evita soprattutto un’abbondanza di gusti. Il caviale si serve meglio freddo. Se si vuole servire caldo, è meglio posarlo separatamente sul piatto o in un bicchierino congelato.

Usa solo dei cucchiaini di madreperla, legno o plastica. Il contatto con il metallo e soprattutto l’argenteria è nefasto al buon gusto del caviale.

Consigli pratici

La temperatura di conservazione del caviale ha un’importanza essenziale per la garanzia della qualità. La temperatura più ideale è tra -2°C e +4°C. Il commerciante professionista di caviale conserva il caviale a temperatura ottimale. Limita quindi il periodo tra l’acquisto e l’uso. Dopo l’acquisto, conserva il caviale quasi immediatamente nel frigorifero.

Se necessario, servire il caviale freddo sul ghiaccio. Il caviale è particolarmente sensibile all’ossidazione.

L’esposizione all’aria crea dei veloci mutamenti del gusto che sono svantaggiosi per la qualità. Aprire il vasetto solo prima di servirlo ed è preferibile consumarlo tutto. Il giorno dopo, un resto può avere un altro gusto.

Provare è credere

I migliori chefs lavorano con Royal Belgian Caviar. 

Guarda qui I nostri esperti del gusto