I principali tipi di storione allevati da Royal Belgian Caviar, sono lo storione siberiano, lo storione russo, lo Sterlet, il Beluga e lo storione ibride.

Quali tipi di storioni alleviamo?

Storione siberiano

Lo storione siberiano o Acipenser baeri nuota solo nell’acqua dolce. Vive allo stato libero soprattutto ni fiumi Ob e Lena in Siberia. È un po’ più grande dello storione russo. Pesci oltre i 200 kg sono delle eccezioni.

L’uso principale dello storione siberiano negli allevamenti europei è la produzione del caviale.

Questo tipo è sessualmente maturo dopo 5 a 7 anni.

Storione russo

Lo storione russo o Acipenser gueldenstaedti è – con il suo parente più vicino l’Acipenser persicus – famoso per l’eccezionale qualità delle uova. Il caviale Osietra proviene da uno di questi tipi. Come suggerito dal suo nome, allo stato libero, lo storione russo si trova soprattutto nel nord, nel Mar Caspico. Lo storione persico è catturato lungo la costa iraniana. Questi pesci imponenti e bellissimi raggiungono il peso massimo di 100 a 120 chili.

Lo storione russo diventa sessualmente maturo più a lungo: da 7 a 10 anni.

Sterlet

L’ Acipenser ruthenus o lo Sterlet vive come lo storione siberiano nell’acqua dolce. Con il suo peso massimo di circa 16 chili, appartiene al tipo più piccolo degli storioni.

Malgrado le sue piccole dimensioni, questo storione produce un caviale straordinario con dimensioni delle uova paragonabili con il caviale Sevruga. Oltre al colore naturale, Royal Belgian Caviar ha di questo tipo anche una completa popolazione bianca o albina.

Raccogliamo le uova di colore perla dello Sterlet dopo 3 a 4 anni.

Beluga

Il Beluga o il Huso huso è il re degli storioni. Il suo peso massimo può superare i 1000 chili che lo rendono lo storione più grande. Condivide questo record con suo cugino il Kaluga o Huso dauricus. Infatti è la variante di acqua dolce del Beluga. Il Beluga caccia il pesce. Perfino i piccoli mammiferi come le piccole foche non sono sicure da questo colosso. Anche questo caviale è molto pregiato ma difficile da trovare. Royal Belgian Caviar ha una bella popolazione di questo tipo. L’allevamento del Beluga richiede veramente molta pazienza. Questi pesci sono sessualmente maturi dopo 14 a 18 anni.

Storione ibride

Come incrocio tra lo storione russo (Acipenser gueldenstaedti) e lo storione siberiano (Acipenser baeri), lo storione Ibride combina le caratteristiche positive di entrambi i genitori: un’eccellente qualità di uova con un bella gamma di colori ma anche una veloce maturità sessuale ed è quindi più interessante dal punto di vista economico per la produzione del caviale. Questi pesci sono sessualmente maturi dopo 7-8 anni.

Saperne di più sugli storioni

Gli storioni sono, come i nostri moderni pesci ossei, dei veri fossili viventi. L’evoluzione di questi pesci è ferma dagli ultimi 250 milioni di anni. Sono esattamente gli stessi come ai tempi dei dinosauri.

Lo scheletro di uno storione è composto - salvo il teschio -completamente da cartilagine. Per questo motivo, alcune persone considerano – sbagliando - gli storioni dei pesci cartilaginei come razze e squali.

Gli storioni diventano sessualmente maturi in tarda età. Ciò varia per tipo tra i sei e i quindici anni.

Come i salmoni, la maggior parte degli storioni nuota dal mare verso i fiumi per deporre le uova. Mentre il salmone muore nel fiume, lo storione ritorna al mare dopo aver depositato le uova. Le eccezioni sono lo storione siberiano e il Sterlet che sono dei pesci d’acqua dolce che non lasciano mai il fiume.

Gli storioni sono dei veri carnivori. I resti delle piante che rimangono nello stomaco sono inghiottite durante la ricerca di prede vive sul fondo e non fanno parte del loro menu preferito. La maggior parte dei tipi si nutre di lumache e vermi. Altri sono dei temibili predoni che cacciano soprattutto pesci. Questo vale per il più leggendario e grande storione: il Beluga. La famiglia degli storioni conta 27 tipi diversi. 

Storia del caviale

Il caviale è un’antica scoperta. Il nome caviale proviene dalla parola persiana Khag-avar (خاويار), che significa dolce potente. I persiano credevano che il caviale migliorava la resistenza e potenza fisica.

Perfino il nonno di Ginghis Kahn, Bathu Kahn (13° secolo dopo Cristo) mostra già interesse per questa delicatezza.

Nel medioevo cattolico, nei periodi dei digiuni, nelle regioni della Russia si mangiava spesso il caviale come sostituto della carne. Il caviale raggiunse il periodo di gloria sotto il regno degli Tsar di Russia. Senza dubbio, il maggior consumatore di caviale era lo Tsar Nicolas II. Tutti gli anni, mangiava con i suoi cortigiani migliaia di chili di uova di storione che provenivano dall’Astrakan e Azerbaigian.

Il caviale non è sempre stato un prodotto esclusivo. Un tempo i contadini lo usavano come mangime per i maiali. Nei saloon americani, i clienti ricevevano gratis un extra di uova di storione in un bicchiere di birra. Un metodo per i gestori dei saloon per incrementare il consumo di alcool.

Per un lungo periodo, i pescatori erano gli unici occidentali che mangiavano caviale. Dovevano eliminare le uova indesiderate prima di vendere gli storioni pescati. Fortunatamente i tempi sono cambiati in meglio e il caviale è tornato ad essere una vera delicatezza.